teste siciliane

Ho scoperto la storia delle teste di moro poco tempo fa, grazie ad una lettrice di Taste of Runway e l’ho trovata incredibilmente romantica e sconvolgente. La leggenda narra che intorno all’ anno 1100, periodo della dominazione dei mori in Sicilia alla Kalsa, viveva una bellissima fanciulla che trascorreva le giornate coltivando e curando le piante del suo balcone. Un giorno, un giovane moro la notò e ne rimase invaghito al punto di dichiararle il suo amore. Ella, colpita da tanto sentimento, ricambiò l’amore del giovane. Più tardi scoprì che lui l’avrebbe presto abbandonata per tornare nelle sue terre in Oriente, dove lo attendeva una moglie e dei figli. Presa dalla furia, aspettò il calare della notte e non appena lui si addormentò lo uccise, gli tagliò la testa, ne fece un vaso dove vi piantò del basilico e lo mise in bella mostra fuori nel balcone. Il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero costruire dei vasi di terracotta a forma di testa di moro. Io ne in casa ben sei, arredano e portano un po’ di Sicilia nelle stanze. Potete usarle sia vuote (parlano da sé), o piantare quello che più vi piace fino a creare una chioma meravigliosa. Scrivetemi in privato se vi serve il contatto di un maestro in materia, lo stesso che ha realizzato per me quelle che vedete nelle foto! 

Teste-siciliane-vasi-img-post-1

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*