tagliatelle-salmone-radicchio

Sapeste quante volte mi faccio prendere dall’entusiasmo, tipico della famiglia Marconi (la mia), e distribuisco inviti a cena a chiunque. Sapeste quante volte sono stata felice di queste azioni un po’ da brigante, ma sapeste anche quante volte mi sarei tagliata la lingua e data due schiaffi dopo aver sentito “sì bello!”, alla mia fatidica domanda “facciamo cenetta da me?” E’ che a volte non riesco a stare zitta, mi prende il formicolio alle mani e piuttosto di stare in un luogo pieno di confusione e rumore, preferisco portare il caos a casa. Questa introduzione solo per dirvi che, se anche voi siete come me, vi basterà tenere in frigo qualche pacco di tagliatelle fresche all’uovo, del salmone affumicato e radicchio rosso. Olio e prezzemolo li avrete di certo, qualche bottiglia di vino neanche a dirlo e quindi in 15 minuti la cena è fatta. Poi pregate però che se ne vadano via in fretta ma prima fate sparecchiare loro la tavola. E’ la regola della partita doppia: dare/avere.tagliatelle-salmone-radicchio-2Ricetta. PER 4 PERSONE

2 confezioni di tagliatelle fresche all’uovo + 2 radicchi di Treviso + salmone affumicato (q.b). + olio extravergine d’oliva + prezzemolo + sale + pepe + 1 spicchio d’aglio.

Pulite e tagliate il radicchio. Mettetelo in una padella dove avrete fatto insaporire l’olio con uno spicchio d’aglio. Fate appassire il radicchio, aggiungete il salmone e regolate di sale e pepe. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolate al dente e versate direttamente nella padella con il condimento. Aggiungete un filo di olio a crudo, un po’ di prezzemolo fresco e servite. Ma che bontà, ma che bontà!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*