Miele-lavasciuga-parallax

D’inverno soffro il freddo e, quando posso, trascorro le giornate avvolta in soffici coperte di lana che mi trascino qua e là in giro per casa, proprio come fa Linus. Ma come potete vedere dalla foto, non sono l’unica ad amare i tessuti caldi.

Appena mi alzo dal divano o dalla poltrona arriva lui, Myo, che con uno scatto che pare più felino che canino si appropria dei suoi spazi e al primo richiamo mi guarda con tali occhi da lumacone che è impossibile sgridarlo. Anche quando esco di casa, se per errore mi dimentico di riporre nell’armadio la coperta, lui ci passa avvolto l’intera giornata. Si immerge così tanto nelle sue fibre calde al punto che si vede solo un pezzettino di coda che spunta, e sotto a quel plaid si ricrea la temperatura tipica dei tropici.

Inutile negarvi che per riappropriarmi della mia coperta devo prima fare un passaggio nella mia lavasciuga Miele che grazie alla sua tecnologia mi assicura una performance eccellente. Il lavaggio deve rispettare la struttura del tessuto, e per farlo utilizzo sempre il programma lana o, se si tratta di tessuti in pile, quello delicato aggiungendo i detergenti Miele creati appositamente per non rovinare le fibre. Inoltre per evitare le pieghe il segreto è inserire nel cestello la coperta piegata a “pacchetto” così il ritmo di lavaggio Sensitive dei programmi delicati manterrà il tessuto compatto e disteso.

Miele-lavasciuga-1

Anna Lavasciuga Miele

Quando la coperta finalmente è asciutta e profumata posso ritornare a vivere il mio momento di relax dedicato alla lettura, accompagnato sempre da una tisana home made e naturalmente da Myo che attende l’occasione giusta per rubarmi il posto!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*