Anna-Marconi-pasta-di-mandorle

Bianchi e un po’ ruvidi al tatto, leggermente increspati e meravigliosamente buoni, i biscotti con la pasta di mandorle profumano di mattine d’estate, quelle in cui il canticchio delle cicale riempie l’aria, l’odore del caffè ti porge il suo buongiorno e io indosso una camicia in lino mentre sfoglio il mio magazine preferito che parla sempre di case.
E’ così bello poter sognare tra una piega e l’altra delle pagine, giocando a immaginare come sarà la mia casa, un giorno.
Ogni volta la immagino chiara, con tende bianche che svolazzano mosse dal vento, una vista sul mare e un lungo tavolo in legno dove poter mangiare, scrivere, giocare a carte, brindare e impastare.
E chissà perché il mio cuore mi porta sempre nella mia tanto amata Sicilia. E’ da lì che parte un viaggio incredibile con Miele, ed è da lì che arriva la mia ricetta. Io lo leggo come un segno del destino e, con la mia tazza di caffè in mano e la camicia in lino che sa di buono, sogno con la mente perché i desideri sono il mio pane quotidiano.
E allora, immagino di essere nella mia casa siciliana, accendo la musica, prendo lo zucchero, le mandorle di Noto, le uova e metto tutto sul tavolo insieme ai miei sentimenti e all’amore per il cibo.
Trito, mescolo, impasto, taglio, modello, decoro e accendo il forno Miele impostandolo sulla modalità Thermovent Plus con un’immissione di vapore subito dopo averli infornati. Una bassa percentuale di vapore nei primi minuti di cottura mi aiuta ad ottenere un risultato perfetto altrimenti rischierei che l’alta temperatura del forno e l’aria secca asciughino troppo l’impasto dei miei biscotti. Aggiungendo invece un’immissione di vapore le mie paste di mandorla rimarranno leggermente dorate esternamente, ma morbide all’interno. E così, mentre la casa si riempie di profumo di mandorle, non mi resta che aspettare che i miei biscotti siano pronti.
Il calore all’interno del forno è assolutamente omogeneo con il beneficio di poter cuocere più teglie contemporaneamente ottenendo una doratura perfetta e uniforme su tutti i livelli.
Non sarò una bomba sexy quando faccio le foto, ma sono una bomba davanti ai fornelli. Vi lascio questa ricetta favolosa e facilissima da realizzare.

Pasta-di-mandorle-parallax
Ricetta. PER CIRCA 25 BISCOTTI

125 g di mandorle pelate + 125 g di zucchero + 1 albume + zucchero a velo.

In un mixer tritate le mandorle con lo zucchero, fino ad ottenere una farina piuttosto fine.
Trasferite in una terrina, aggiungete l’albume e mescolate bene fino ad amalgamare.
Stendete l’impasto ottenuto su un ripiano spolverato con zucchero a velo, tagliatelo a fettine e formate dei biscotti a forma di “S” o a forma di pallina (o fate un mix). Decorate ogni biscotto con una mandorla o una ciliegia candita. Lasciate riposare 30 minuti e infornate in forno già caldo modalità Thermovent Plus a 180 ° C per 8 minuti con un’immissione di vapore dopo aver infornato.
Dovranno assumere un leggero colore dorato e risultare ancora morbidi. Lasciate raffreddare i biscotti e poi toglieteli dalla teglia da forno.

pasta-di-mandorle-ricetta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*