Taste of Runway presenta: Louis Vuitton - frittura di fiori di loto

Oggi vi voglio raccontare una fiaba..

China, 1882. C’era una volta un fiore bellissimo che viveva immerso in uno stagno. La sua radice arrivava così in profondità che questo fiore era conosciuto per la sua forza. L’essere umano, fragile di natura, di esso si serviva per abbellire le sue tavole e anche della radice per porre fine ai suoi malanni di salute. Un giorno un piccolo uomo che portava il nome di Mr. Jacobs chiese aiuto ad uno stregone per guarire dalla tosse. Il saggio uomo estrasse da una vecchia borsa di cuoio un lungo arbusto di color avorio conosciuto con il nome di “radice di loto” e, aiutandosi con uno strumento, iniziò a grattugiarlo. Mr. Jacobs, che veniva da molto lontano, non poté trattenere il suo stupore quando vide la radice, la sua forma così particolare gli aprì la mente e i polmoni. Guarito, tornò nel suo paese di origine e iniziò a disegnare grandi fiori di loto sulle pareti della sua casa, ricamò con cura la biancheria per il suo letto e, infine, decise di creare abiti ispirati a quel dono della natura con la speranza di innamorarsi di una bellissima donna delicata come un fiore di loto ma forte come la sua radice. Come una pozione magica tutte le donne che indossarono i suoi abiti si innamorarono follemente di Mr. Jacobs ma nessuna mai riuscì a colpire nel profondo del suo cuore. Le dame, che erano ormai diventate forti e furiose, scatenarono una sanguinosa guerra per strappare il cuore di Mr. Jacobs, colpevole di aver infranto il loro. Ma nessuno lo trovò in questa terra e non si ebbero mai più sue notizie. C’è chi dice sia fuggito lontano e chi addirittura sostiene di averlo visto su un’infernale macchina del futuro che l’avrebbe catapultato nell’anno 1980 e che da allora sia un mago con l’ossessione per la bellezza. Qualcuno mormora che Mr. Jacobs non abbia perso il vizio di disegnare abiti per le donne, e che addirittura abbia osato ancora con l’incantesimo della radice di loto per la collezione Primavera / Estate 2012.

Ps: Marc Jacobs è il designer di Louis Vuitton e la fiaba è farina del sacco di Taste of Runway. Se volete far innamorare qualcuno non pensiate di denunciarci se la radice di loto non ha l’effetto desiderato. Provate però con questa ricetta. Il suo sapore così delicato vi potrà aiutare a creare la fiaba del vostro amore!! E se avete la tosse grattugiate davvero la radice e fatene un decotto!

La radice di loto la potete acquistare nei negozi asiatici dove la troverete fresca (se siete super fortunati) o congelata (se siete fortunati). Se vi trovate a Milano consiglio un giro nella China-Town in via Paolo Sarpi.

 

Ricetta. PER 4 PERSONE

2 Radici di loto  + olio di semi di girasole + 1/2 cucchiaio di curry + sale + pepe.

Affettate la radice in fettine non troppo sottili. Preparate in una padella dell’abbondante olio di semi di girasole (per friggere) con metà cucchiaio di curry. Mescolate e accendete il fuoco. Quando l’olio è caldo aggiungete le fette della radice facendole cuocere per 3 minuti da un lato e per altri 3 minuti dall’altro. Mettete al centro della tavola, regolate di sale, pepe e raccontate una fiaba!

Guardate il fashion show, vi sembrerà proprio di essere in una fiaba.

http://www.youtube.com/watch?v=ymD5ds6LBK4&feature=fvst

Photo Food: Taste of Runway. Photo fashion show:  Yannis Vlamos / GoRunway.com image courtesy of style.com. Model: Morgane Warnier (SILENT).

7 Risposte

  1. lucia

    I fiori di loto sono ovunque nella collezione di Vuitton! Taste sei geniale ora inventi anche bellissime fiabe!!!!!!!!!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*