PranzoNormale

“Invitare qualcuno alla nostra tavola vuol dire incaricarsi della sua felicità.”

Se per qualche ragione avete deciso di invitare amici o conoscenti  a casa, sarete anche  “allegramente consapevoli del fatto” che dovrete fare di tutto pur di farli sentire a loro agio, non è vero? Carinerie, attenzioni e cura nei dettagli, nulla di tutto questo deve mancare. Conosco persone talmente impeccabili che mi chiedo quale catechismo abbiano frequentato per essere riusciti a fare dello stile la loro religione. Il bello è che le cose si rivoltano come una frittata quando varchi la soglia della loro casa (sempre ammesso che ti invitino). Scopri, ad esempio, che si accontentano di mangiare su tovagliette americane e per di più in plastica così si “lavano” meglio, i piatti sono spaiati e i biccheri sbreccati. Non sapete quanto sia sconfortante dal un lato scoprire tutto ciò, e confortante al tempo stesso perché, come direbbe mia nonna, “c’è sempre chi sta peggio di te.”  Diciamo “no” a questo scempio, non si può tollerare! Capita a tutti di improvvisare un pranzo o di essere di corsa e infatti alzo bandiere bianca, ho assoluto rispetto per il tempo degli altri. Questi consigli sono dedicati a chi ha voglia di provarci  e soprattutto a chi ha la pretesa di rendere impeccabile ogni momento della sua vita, partendo da un pranzo speciale. Ho utilizzato le meravigliose porcellane della linea “Medusa Gala” che Versace Home ha gentilmente messo a mia disposizione. I vostri occhi si abitueranno presto a piatti lussuosi, posate raggianti, tazzine uniche e bicchieri talmente belli da togliere il fiato. L’apparecchiatura semplice, per un pranzo (composto cioè dal primo, secondo e formaggio), può essere fatta così:

1. forchetta da prima pietanza (che io chiamo anche “da pasta” tanto per parlare come mangio);

2. forchetta da seconda pietanza;

3. sottopiatto (non obbligatorio). Io tendo sempre a metterlo perché da un tocco in più alla tavola e non lascia il povero piatto solo soletto. E’ velocissimo da lavare, basta un panno umido e un po’ di sgrassatore. Lo metti via e non te ne accorgi nemmeno;

4. piatto piano (quello per il secondo tanto per intenderci);

5. tovagliolo, che a seconda dei gusti può essere messo con o senza portatovagliolo a sinistra delle forchette o sopra al piatto;

6. coltello, con la lama sempre e rigorosamente rivolta verso l’interno;

7. posatine da formaggio. La forchettina si usa solo per i formaggi morbidi (come ricotta, stracchino, caprino, mascarpone). Vi starete quindi chiedendo “come si mangia il formaggio?”. Cliccate qui per sapere come, quando servirlo e come mangiarlo;

8. piattino da burro  con relativo coltello. Servire del burro aromatizzato da stendere sul pane è un metodo chic per tenere occupati i vostri ospiti e alleggerire l’attesa (e la fame). Questo piattino (più piccolo rispetto a quello del pane), va posizionato in alto a sinistra. Ricordatevi che il burro non si serve mai alle cene (ma solo ai pranzi) e che la fetta di pane non va imburrata tutta, ma solo una piccola parte per volta. E’ sempre bene saperlo, sia mai che vi troviate a tu per tu con l’amore della vostra vita, in un hotel stellato, una mattina qualunque, davanti a della marmellata. Volete preparare un burro aromatizzato che lascerà tutti a bocca aperta? Cliccate qui!

9. bicchiere da acqua;

10. bicchiere da vino.

Il piatto fondo può essere portato direttamente in tavola già pieno (di pasta, gnocchi o quel che volete) e posizionato sopra a quello piano. Il piattino per il formaggio si porta in tavola alla fine del pranzo. E la tovaglia? Per non sbagliare vi consiglio di utilizzarne una  dai toni chiari, preferibilmente in lino. E’ così naturale e chic! Se non avete un servizio di piatti prezioso come questo ci sono due possibilità. Potete sposarvi in tutta fretta e scatenarvi con la lista nozze oppure utilizzare i vostri piatti, che saranno comunque belli.

Credete sia un’impresa impossibile?

PranzoNormale

SCARICA IL PDF

Post correlati

8 Risposte

  1. Viola

    Io lo dicevo che mi dovevo sposare..nella lista nozze avrei messo solo ed esclusivamente pezzi di versace home..

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*