Buongiorno Stelle del Cielo! La Terra vi saluta! (Willy Wonka).

Non sono mai stata tanto golosa di cioccolato, ma da un po’ di tempo a questa parte ne sento la necessità e di conseguenza la mancanza quando non ne ho. Prontamente ho fatto una ricerca on-line per capire cosa sia scattato nella mia testa e ho scoperto che la voglia di cioccolato è legata a momenti di sconforto da riempire attraverso un “antidepressivo” naturale in forma di dessert. Il segreto sta nella serotonina che il cioccolato rilascia, la quale aiuta a risollevare velocemente il morale. Il cioccolato insomma scalda i cuori e le anime infreddolite. Dal punto di vista psicologico invece la scoperta che ho fatto è davvero interessantissima. La cioccolata è considerata la conciliazione di molti opposti : è sia solida che liquida, dolce o amara, chiara o scura. Ed è denominata persino “bisessuale” perché chiamata “cioccolato” se si parla di una tavoletta fredda e dura, “cioccolata” se invece si pensa alla bevanda liquida e calda. Come se non bastasse gli esperti dicono che chi sceglie il fondente è una persona matura che accetta i lati dolci e amari della vita, chi invece preferisce quello al latte è una persona severa con sé stessa e gli altri. In dieci minuti di lettura ho dedotto di:

-sentirmi a volte triste. Potrebbe essere vero. A chi non succede?;

-aver sempre chiamato cioccolata tutto, senza distinzioni di “sesso”;

-essere confusa perché non mi sento rappresentata nella categoria “Stecca di cioccolato con i cereali”. Al latte è al latte, ma quei cereali cosa significheranno?

Chi l’avrebbe mai detto che quel pezzetto di cioccolato che ho nel cassetto valesse quanto una seduta dall’analista? Nell’indecisione oggi uso il cacao in polvere e preparo un plumcake alle pere senza uova, latte e burro.

Plumcake pere e cioccolato

Plumcake pere e cioccolato 1 Plumcake pere e cioccolato 2

Ricetta. PER 1 PLUMCAKE 

200 g di farina + 150 g di zucchero di canna + 130 ml di olio di semi di mais + 170 ml di acqua + 3 cucchiai di cacao amaro + 1 pera e mezza tagliata a pezzetti + 1 bustina di lievito vanigliato.

Preriscaldate il forno a 180° C. In una ciotola capiente mescolate con la forchetta l’olio di mais e l’acqua. Aggiungete quindi la farina, lo zucchero, il lievito vanigliato, il cacao, le pere tagliate a pezzetti e mescolate bene con un cucchiaio di silicone (o legno) fino ad ottenere un composto omogeneo. Foderate una teglia da forno (preferibilmente da plumcake) e versate l’impasto. Infornate per 30 minuti a 180° C. Prima di estrarla dal forno controllate lo stato della cottura con uno stuzzicadenti. Una volta cotta, estraete dal forno e fate raffreddare completamente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*