Jole-insalata-finocchi-parallax

Passate le feste, gabbata la Jole? Giammai.
Anche se non è Santa, la Jole dopo Natale e Capodanno ha come tutti la necessità di purificarsi un po’ le arterie. Perciò via dal frigo mascarponi, salmoni e paté, lasciando il posto ad agrumi, verdure e frutta.
Dopo aver riposto gli abiti rossi, gli addobbi e il presepe, la casa è un po’ spoglia e l’euforia delle feste non nasconde più la realtà di almeno tre mesi di freddo da affrontare.
Tuttavia, nel primo mese dell’anno, non c’è solo la dieta come imperativo, ma anche l’annuale riconferma dei propri valori fondanti e un bel detox dagli auguri formali. La Jole ama le differenze, ma ama male anche quelle e non sa farsi i fatti suoi con chi le interessa. Eccede nelle raccomandazioni col compagno, nel perdono con le amiche e le differenze le piacciono belle forti come i sapori.
Ogni gennaio per l’annuale partita a carte, invita un paio di amici gay (perché la Jole è moderna), un’amica fedele, aspra ed eterosessuale, e un paio di amici single che ogni anno restano spaiati come i calzini del bucato.
La coppia gay dà alla “mano” un tocco glam e aggiorna sulle nuove tendenze, l’amica di una vita bilancia i loro toni melensi e lusinghieri con rimproveri sugli scarti, e i maschi li teniamo per giocare a “maschi contro femmine” dove annualmente aggiorniamo anche il nostro modo di sentirci.

Ed è per l’occasione che la Jole prepara sempre una fresca insalata per la pausa.
Ingredienti :
-Insalata dolce (iceberg, lattuga o valeriana);
-due finocchi;
-due arance aspre come la verità ;
-un melograno succoso che porta bene;
-dei gamberi appena scottati come uomini lasciati a Capodanno;
-pane in cassetta di sicurezza ;
-un bicchiere di Vermouth per il tocco alcolico a cui non si rinuncia.

Accendete il forno al massimo nella funzione grill perché a noi l’umanità piace “croccante”. Tagliate a dadini piccoli il pane in cassetta e procedete così :
-pelate le arance al “vivo” lasciandole nude e crude;
-affettate i finocchi “a velo” con la mandolina e uniteli civilmente alle arance o tra loro;
-stendete i gamberi su una placca e spruzzateli col Vermouth dopodiché infornateli per dieci minuti come farete per i dadini di pane
Per condire :
Il succo di melograno emulsionato con olio extravergine d’oliva.

Preparate ciotole piccole e mettete insalata, pane, verdura, frutta e pesce in quest’ordine come se foste mazzieri dell’insalata. Servite guarnendo coi chicchi di melograno augurali.
Sarebbe opportuno far vincere a carte la padrona di casa, ma la Jole detesta la finzione e la piaggeria (di quella abbiamo fatto il pieno a dicembre), perciò sia che siamo frutta o verdura, pane o pesce, maschi o femmine, maschili o femminili, per il nuovo anno mescolatevi con ogni sapore, consistenza e colore umanamente possibile esaltandovi a vicenda! Giocate d’azzardo, ma solo con voi stessi e sfidate pregiudizi e convinzioni limitanti perché alla fine siamo tutti buoni per una insalata e una scopa. Chiaro?
Buon anno
La Jole.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*