Fagioli-img-post

Questa è una ricetta che faceva sempre la mia amata nonna. E’ una ricetta dei vecchi tempi, quelli in cui di fagioli ce ne erano in abbondanza, in cui i sentimenti erano di fratellanza, compassione e solidarietà. Il tempo in cui c’era di sicuro una grande tristezza portata dalla paura, ma al tempo stesso una grande forza che ha unito tante persone. Questa ricetta è la mia ancora di salvataggio, un piatto che mi riscalda e che mi fa sentire di meno la mancanza di mia nonna. Fidatevi di lei. Provatela per cena.

Ricetta. PER 4 PERSONE

2 barattoli di fagioli Borlotti + 125 g di fagioli Cannellini bianchi (ma potete scegliere di fare questa ricetta solo con i borlotti) + 1 barattolo di pomodori pelati (da passare al setaccio) + 3 cipolle di Tropea + 1 peperoncino+ olio extravergine d’oliva + sale + pepe.

Tritate le cipolle, il peperoncino e mettete il tutto in una padella antiaderente con mezzo bicchiere d’olio. Accendete a fuoco lento e fate cuocere per circa 5 minuti. Aggiungete i 2 barattoli di fagioli Borlotti in questo modo: 1 scolatelo dalla propria acqua, l’altro lasciatelo con il rispettivo liquido. Incorporate anche i fagioli Cannellini bianchi scolati. Aggiungete ora un barattolo di pomodori pelati precedentemente passati al setaccio, sale, pepe e cuocete tutto per 30 minuti. Questi fagioli sono di una bontà inenarrabile e fanno un baffo anche a quelli di Bud Spencer e Terence Hill.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*