servire il caffe

Di questi tempi anche gli inviti si tagliano. Alcuni sono passati dalla cena al solo aperitivo, fino ad arrivare al caffè. Se l’invito è questo, significa che vi aspettando dopo pranzo o dopo cena. In ogni caso il messaggio è chiaro: comunque “dopo”. Anche se l’impegno è minore, non dobbiamo dimenticare di mettere il nostro ospite al centro dell’attenzione, facendolo sentire importante in quel momento. Ci sono delle curiosità molto particolari che, sono sicura, vi piacerà conoscere. Ricordavi ad esempio che il caffè non viene mai preso a tavola, ma in salotto. Viene sempre servito nella caffettiera e mai nella tazzina già riempita. Alzino le mani quanti di voi riempiono le tazzine prima di servirlo… Sappiate che c’è sempre tempo per rimediare ai propri errori. Per prima cosa dovete considerare il caffè come una questione di stile, servitelo quindi ai vostri ospiti appoggiando su un vassoio le tazzine, la caffettiera e lo zucchero. Dopo averlo posato sul tavolino del salotto, riempite le tazze, chiedete quanto zucchero desiderano e servitelo. Potete prevedere anche il creamer (cioè il famoso bricco) con il latte freddo nel caso qualcuno volesse “macchiarlo”. Per i più modaioli che non bevono il caffè, prevedete una tisana da servire rigorosamente in una teiera con l’infuso già dentro. Vi ho già svelato il segreto per ottenere un ottimo tè/infuso, ma se lo avete perso cliccate qui. Subito dopo il caffè si offrono i liquori. Questo è il momento che amo di più perché sono molto fiera del mio mobile-bar (che sta tornando sempre più di moda) che contiene tutto quello che i miei ospiti possono desiderare: Cognac, Brandy, Whisky, Liquore Strega, Sherry (che ormai non lo beve più nessuno tranne me, come mi è stato riferito dal simpatico cameriere del Brown’s hotel di Londra). Se pensate che la serata possa finire qui vi state sbagliando, il tocco di classe deve ancora arrivare. Prima di congedare i vostri invitati, offrite loro delle bevande dissetanti come la spremuta di pompelmo o acqua minerale da servire in bicchieri grandi, accompagnati da cioccolatini, frutta secca, confetti o biscottini leggeri.

Ricapitoliamo?

  • Invitare qualcuno per il caffè significa impegnarsi ugualmente;
  • il caffè è una scelta di stile, non trascurate nessun dettaglio;
  • non si serve mai a tavola, ma in salotto;
  • si serve sempre nella caffettiera e mai nella tazzina già riempita;
  • servitevi di un vassoio per appoggiare le tazzine, la caffettiera e la zuccheriera;
  • appoggiate le tazzine sul tavolino del salotto, riempite le tazzine, chiedete la quantità di zucchero desiderato e servitelo;
  • offrite anche il creamer con il latte freddo;
  • dopo il caffè si offrono i liquori;
  • dopo i liquori si offrono le spremute fresche e acqua minerale accompagnati da cioccolatini, frutta secca, confetti o biscotti leggeri.

 

Per servire un caffè di lusso scegliete la linea Medusa Gala di Versace Home. I vostri occhi splenderanno davanti a tanta bellezza.

8 Risposte

  1. Elisa

    Le tazzine sono uno spettacolo. Immagino che pure il caffè li dentro sia più buonoooooooo! ciao taste sei sempre una favola!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*