Gucci-img-articoloLa campagna primavera/estate 2016 di Gucci diretta a Berlino da Glen Luchford è una delle più interessanti in circolazione. L’immagine un po’ decadente, un po’ romantica ci riporta all’estetica della Berlino degli anni ’80. Le atmosfere rarefatte e a tratti oniriche mi ricordano il romanzo “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”, una tipica lettura da affrontare quando si è teenager per sentirsi sbattere addosso tutto il vuoto del mondo. La nonchalance con cui si affronta la vita è da sempre elemento fondamentale nel mondo della moda. E’ un po’ come dire: “mi alzo la mattina, mi pettino se ne ho voglia, il trucco deve essere leggerissimo perché è cool far sapere che stanotte ho fatto tardi e mi vesto un po’ così senza seguire una regola precisa.” Gucci riesce a dare un senso di incertezza e inquietudine attraverso i suoi video e ci accompagna verso la prossima tendenza: il genderless, ossia verso un’estetica a senso unico. Lui come lei, lei come lui, lui con lui, lei con lei. I sessi sono diversi, eppure si confondono. E questo a me piace quanto il pesto di zucchine e pistacchi da stendere sul pane caldo.

Ricetta. PER 4 PERSONE

3 zucchine + 1 spicchio d’aglio + 30 g di pistacchi sgusciati + 6 foglie di basilico fresco + 5 rametti di timo + sale + pepe + olio extravergine d’oliva. 

Tagliate a rondelle due zucchine e fatele cuocere per 15 minuti a fuoco lento con uno spicchio d’aglio e un filo di olio. A cottura ultimata passate le zucchine nel mixer con le foglie di basilico, i pistacchi e il timo. Tenete da parte la crema ottenuta e usatela sul pane caldo o per condire la pasta.

1 risposta

  1. Pesto alla Siciliana

    […] Oggi per esempio ho preparato anche quello di zucchine seguendo la ricetta di Anna (la trovate qui). Secondo me è un pensiero davvero carino e poi basta proprio poco: entrambe le ricette si […]

    Rispondi

Rispondi a Pesto alla Siciliana Cancella commento

La tua email non sarà pubblicata

*