Frittatine-con-la-bietola-img-post

Non è mai facile riprendere in mano la quotidianità dopo la pausa estiva. Io mi sento sempre emotivamente stanca, intellettualmente a rilento, afflitta, sfinita. E tutto questo ancor prima di iniziare a fare qualcosa! E’ risaputo, si chiama sindrome da rientro e si tratta di un disturbo dell’adattamento che si manifesta con differenti sintomi nel momento in cui si passa da un periodo senza tensioni a quello in cui si riprendono le abitudini ordinarie (per quanto belle possano essere). La soluzione? Non c’è. Ma consigliano di fare passeggiate, prendersi un po’ di tempo per razionalizzare e fare qualche attività che ci faccia stare bene. Io cucino, riempio la casa di cibo e passo le giornate tra il fruttivendolo, il panettiere e la pescheria. Non so quando mi riprenderò dopo aver fatto un bellissimo mese in Sicilia, ma so che devo farlo in fretta. Oggi vi lascio una ricetta molto veloce da fare anche quando avete ospiti. Le frittatine con la bietola sono perfette per un antipasto in compagnia. Rigorosamente da dividere, mettendole al centro della tavola.

Ricetta. PER 4 PERSONE

1 kg di bietola + 10 uova biologiche da allevamento all’aperto + 100 g di pecorino romano + sale + pepe + olio extravergine d’oliva + peperoncino.

Lavate e mondate la bietola, cuocetela in abbondante acqua salata, scolate bene e saltatela in padella con aglio, olio e peperoncino. In una coppa rompete le uova, sbattetele aggiungendo sale, pepe, pecorino romano e le bietole saltate. Amalgamate bene. In una padella antiaderente fate scaldare un po’ di olio. Aiutandovi con un mestolo prelevate un poco di impasto alla volta, mettetelo nella padella e fate cuocere girando con una paletta a metà cottura. Continuate così fino a finire il composto di uova. Buone anche se servite fredde.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*