“Se vuoi fare il figo fai la tempura di cipolle.”

Io vorrei sapere cosa vi hanno fatto le povere cipolle? Ad ogni angolo della città sento persone dire -“..per me senza cipolla”- ogni volta che ordinano una pietanza. Eppure per gli antichi egizi rappresentavano la vita eterna anzi credevano che il loro forte aroma potesse ridonare il respiro ai morti (io aggiungo: e morte ai vivi). Nella Grecia antica gli alteti più aitanti ne mangiavano in grandi quantità, i gladiatori romani le usavano sul corpo per rassodare i muscoli e venivano addirittura usate per pagare i debiti. Insomma abbiamo capito che in passato non si formalizzavano molto e che regnava sicuramente un’aria un po’ “speziata”. Oggi non crediamo alla vita eterna, non siamo atleti, non abbiamo muscoli da rassodare ma abbiamo debiti da saldare e se bastassero ancora delle cipolle a sistemare tutto diventerei milionaria con questa tempura dalla bontà esagerata. Sapete che c’è? Stappo una bottiglia di vino e vi aspetto. Le porte della mia cucina sono sempre aperte..

Ricetta. PER 4 PERSONE

4 grosse cipolle di Banari+ 10 foglie grandi di salvia + abbondante olio di semi + sale  + pepe + 200ml di acqua frizzante fredda + 100g di farina + 1 tuorlo d’uovo + 1 cubetto di ghiaccio.

Lavate la salvia e asciugatela con cura. Sbucciate le cipolle, lavatele e asciugatele bene. Tagliatele a fettine sottili e preparate la pastella mescolando in una terrina l’acqua frizzante fredda, il cubetto di ghiaccio, il tuorlo d’uovo e infine la farina setacciata. Se si formano dei piccoli grumi nella pastella non allarmatevi. Scaldate nel frattempo l’olio di semi in una padella adatta alla frittura, quando risulterà caldo aggiungete un pizzico di sale e di pepe. Immergete le fettine di cipolla e le foglie di salvia tutte passate precedentemente nella pastella e fatele dorare da ogni lato. Prelevatele con una pinza e stendetele su un piatto foderato di carta assorbente. Salate ulteriormente e servite subito!

Photo Food: Taste of Runway. Photo fashion show: Filippo Fior / gorunway.com image courtesy of style.com. Model: Daria Popova.

Post correlati

2 Risposte

  1. Betty

    Ciao,
    ieri ho preso le prime cipolle francesi nuove e questa mi sembra un’idea fantastica per iniziare bene l’autunno!

    Rispondi
    • Taste Of Runway

      Ciao Betty questa ricetta è assolutamente da provare. Ti consiglio un calice di buon vino e dell’ottima compagnia!

      Rispondi

Rispondi a Taste Of Runway Cancella commento

La tua email non sarà pubblicata

*