Cicoria-ripassata-img-postIn questo periodo purtroppo ho poco tempo per cucinare, la lezioni all’Istituto Marangoni, i progetti e i viaggi di lavoro mi portano ed essere sempre in balia delle ore che passano così velocemente da non darmi a volte nemmeno il tempo per mangiare, figuriamoci per cucinare e scattare! Ma nonostante tutto io tengo duro perché so che arriverà un giorno in cui sarò più tranquilla, in cui le mie giornate saranno più calme e il mio frigorifero pieno di cibo delizioso. Sappiate quanto io ami cucinare e organizzare cene in casa e in questo periodo (come si dice a Roma) il friccicorio al core davanti ai fornelli un po’ mi manca. Però una cosa l’ho cucinata, ed ero sicura che sarebbe stata talmente buona da poterla condividere con voi. Oggi vi lascio la ricetta della cicoria ripassata con uvetta e pinoli, una ricetta romana di cui vado ghiotta.

Cicoria-img-post-1

Ricetta. PER 4 PERSONE

2 bei ceppi grandi di cicoria + 1 spicchio d’aglio + 1 peperoncino + 2 cucchiai di uvetta + 1 cucchiaio di pinoli + sale + olio extravergine d’oliva.

In una pentola grande piena d’acqua salata fate cuocere per 20 minuti la cicoria precedentemente pulita bene. Scolatela e lasciate che si liberi bene dell’acqua di cottura. In una pentola antiaderente fate profumare l’olio con l’aglio tagliato a metà e il peperoncino. Facendo attenzione a non scottarvi versate la cicoria, aggiungete l’uvetta, i pinoli, ancora un po’ di olio e mescolate bene. Fate cuocere a fuoco dolce per 10 minuti. Ottima per accompagnare un piatto di formaggi stagionati. Che meraviglia di sapori!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*