CHRISTIAN DIOR PE 2014 Grand Julep

ChristianDiorGrandMarnierE’ chic, non ci sono altre parole da aggiungere.

Quando apri la bottiglia di Grand Marnier e senti il suo inconfondibile retrogusto all’arancia è impossibile non desiderare di volare nella sua città: Parigi. Quando lo assaggi è ancora più difficile non immaginare a tutto quello che ci si potrebbe fare. C’è chi lo usa per le crêpe, chi lo stende sulla frutta fresca e chi, come me, lo usa per creare dei momenti (alcolici) di magia.“Carissima, vuoi venire da me sabato sera per un cocktail?”,  sembrerebbe una frase pronunciata da una diva parigina come Catherine Deneuve, ma in realtà è la frase che accompagnerà me nei prossimi due mesi quando l’aria frizzante del bel tempo fa venir voglia di amici, bella compagnia e serate indimenticabili. Se non siete dei maghi ai fornelli, i cocktail hanno il potere di restituire in un’unica volta tutti gli inviti ricevuti nella stagione. Se non avete ricevuto molti inviti fatevi un po’ di domande, forse avete lasciato la simpatia da un’altra parte. Il cocktail non è un rave party, ma l’occasione d’oro per mettere in mostra le vostre doti da intrattenitore e aprire le porte del salotto alle persone che avete selezionato. Diventare salottieri per una sera può essere molto, molto divertente.

  • Consiglio numero uno: esercitarsi nella preparazione ed usare prodotti di ottima qualità. Nessuno dei vostri ospiti vorrà soffrire di mal di testa il giorno seguente.
  • Consiglio numero due: creare un’atmosfera perfetta e raffinata. Questo significa che le luci non saranno troppo alte, che ci saranno candele accese, qualche fiore per impreziosire la vostra casa e un sound parigino che stimoli le conversazioni. Io, da brava amante dei mercatini, sfoggio sempre con fierezza un radiomobile degli anni ’70 scovato qualche tempo fa e faccio girare un vecchio 33 giri di Edith Piaf acquistato in Francia. Il risultato? Una texture quasi impeccabile che fa inchiodare gli ospiti al divano (valutate voi se è un bene o un male). Nel dubbio collegatevi su jazzradio e scegliete Paris Café, la vostra casa sarà avvolta da armoniche, fisarmoniche e violini. 
  • Consiglio numero tre: tenete sempre del succo di pompelmo o ananas da servire ghiacciato a fine serata. I vostri invitati ringrazieranno.

Scaricate la prima ricetta qui sotto e fatela girare tra gli amici, sia mai che la ruota giri anche per voi.. Magari qualcuno vi inviterà la prossima volta. Questo cocktail è una variante del classico Mint Julep che si vede servire su un vassoio nel film “Il grande Gatsby” (quello autentico del 1974 di Jack Clayton). Siete pronti a fare i grandi anche voi? L’ho realizzato con il Grand Marnier perché amo follemente le sue note avvolgenti che mescolate alla menta fresca creano un mix dal sapore irresistibile.

Taste of Luxury, e la vostra casa sarà più chic dell’ Hotel Ritz!

 

Ricetta. PER 1 BICCHIERE

30 ml di Grand Marnier + 20 ml di cognac + 2 gocce di angostura + mezza fetta di arancia pestata + 2/3 foglie di menta pestata + top di soda*.

Questo cocktail si prepara direttamente nel bicchiere. Schiacciate con un pestello l’arancia e la menta, riempite il bicchiere con ghiaccio tritato, aggiungete le gocce di angostura, il Grand Marnier e il cognac. *Completate infine con la soda. Mescolate e servite. Tres chic!

SCARICA LA RICETTA

#grandmarnierlovescharm è l’hastag ufficiale! GrandJulep
GrandMarnier

Photo Food: Taste of Runway. Photo fashion show: Yannis Vlamos / gorunway.com image courtesy of style.com. Model: Ieva Palionyte (NEXT).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*