BlumarinePatate

L’aperitivo perfetto è a casa mia..

Cara Carla, volevo dirti che le tue patate sono state un disastro. Per far si che una ricetta riesca bene non basta lo spirito di emulazione, ci devi mettere il cuore. Appena ho saputo che hai ricercato di riproporre le mie patate Hasselback (che tanto mie non sono ma è un modo di dire) ho goduto (e non poco) quando quelli che tu chiami “i tuoi amici”  mi hanno confessato che erano terribili. Che vuoi farci ,non tutte le ciambelle riescono con il buco.  A volte non riescono proprio, come a te! Le patate Hasselbacken sono l’ideale per accompagnare un bicchiere di vino bianco dal profumo intenso. Devono essere croccanti e dorate all’esterno ma morbide e soffici all’interno, salate al punto giusto e ricche di prezzemolo, sale, pepe e pan grattato. Non ci sono più le patate di una volta, lo dico sempre io.

Ricetta. PER 4 PERSONE

4 Patate grandi + 2 cucchiai di pangrattato + 1 cucchiaio di prezzemolo + 1 spicchio d’aglio tritato + olio extravergine d’oliva + sale + pepe.

Accendete il forno a 200° C. Nel frattempo sbucciate e lavate le patate, asciugatele bene e  con un coltello affilato tagliate un pezzo della base delle patate in modo che appoggino bene sulla teglia senza capovolgersi. Con molta cura affondate la lama nella polpa fermandovi a circa 1 cm dalla fine cercando di ottenere delle fette sottili il più possibile. Posizionatele su una placca da forno rivestita di carta antiaderente e preparate il condimento unendo in una bacinella 2 cucchiai di pangrattato, il prezzemolo, l’aglio tritato, 1 cucchiaio l’olio, il sale e il pepe. Con le vostre manine magiche condite le patate inserendo il condimento tra una fetta e l’altra e facendo attenzione a non rompere le fette. Prima di infornare aggiungete dell’olio sulla superficie e ancora un pizzico di sale. Mettete in forno per almeno 1 ora (la cottura dipende molto dal tipo e dalla grandezza delle patate) e verso la fine della cottura accendete il grill per far dorare bene la superficie. Stappate una bottiglia di buon vino e godetevi la vita.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*