Alici-alla-menta

Paragrafo 1_Quel viaggio fu la mia fortuna
Una decina di anni fa, durante un viaggio in Sicilia, incontrai delle persone straordinarie che avevano un grande talento: quello di lavorare l’argilla e di trasformarla in capolavori che io definisco “opere d’arte”.

Paragrafo 2_La mamma è la mamma, il papà no
Sono cresciuta da sola con mia mamma, cioè senza papà, ossia senza quella persona che ha deciso di abbandonarmi dalla nascita. Mia mamma è una donna tosta, coraggiosa, una di quelle che non le manda a dire e che “guai se toccano mia figlia”. Mio papà invece è niente, un vigliacco. Nonostante abbia fatto molto male agli altri, vive la sua vita in maniera serena e fortunata. O quasi. La legge l’ha però costretto a rinascermi lo status di figlia naturale e ora lui sarà disperato per ciò. Pensate che io lo sono stata per tutta la vita a causa sua e inizio a stare meglio ora, a 34 anni. Non male.

Paragrafo 3_Provaci sempre Anna!
La protagonista della mia vita è mia mamma, la quale mi ha sempre detto: “cerca di essere felice, di fare un lavoro che ti piace e di non aver mai paura di buttarti in qualcosa di nuovo. Le cose nuove spaventano perché possono andare bene o andare male. Se andranno male non avrai perso, ma se non ci provi allora sì che avrai perso veramente”.

Paragrafo 4_Era il fuoco a scaldare la nostra famiglia
I miei nonni avevano un ristorante, passato poi nelle mani dei miei zii. Lì, in quella cucina, ho imparato il vero significato della parola “famiglia” e, guardando, ho iniziato a cogliere la vera essenza del cibo. Si cucinava tutti insieme davanti al grande fuoco. La nonna girava la polenta, lo zio preparava il pane e poi la pasta fresca, le verdure, le minestre. Insomma tutto è bello quando si è piccoli. Poi i nonni si sono ammalati, e la famiglia si è poco alla volta distaccata.

Paragrafo 5_Da Tom Ford al blog
Mi sono laureata due volte e mentre lavoravo da Tom Ford e avevo tutte le carte in regola per poterci restare, ho deciso che io una cosa nella vita la dovevo provare a fare. Dimissioni alla mano e via. E’ così che ho fondato nel 2011 Taste of Runway unendo gli ingredienti che avevo in quel momento: una discreta conoscenza del mondo della moda, l’amore per la buona cucina e la speranza. Sì, è andato tutto bene. E’ stato un successo.

Paragrafo 6_Mi sono sentita grande
Arrivò un giorno in cui mi svegliai e mi sentii davvero cresciuta. Pensai che dopo Taste of Runway avevo ancora la capacità intellettuale di sviluppare un altro progetto. Ma questa volta era la materia che volevo, non più solo le parole scritte. Qualcosa da toccare, qualcosa da annusare, qualcosa da guardare. Complice l’amore della mia vita e il coraggio tutto al femminile. E’ così che è partita una nuova avventura al sapore di Sicilia.

Paragrafo 7_Come si crea un nuovo progetto
Io e Manuela abbiamo deciso che avremmo voluto lavorare con le mani, sporcarcele e anche imbrattarci i vestiti di polvere di gesso. E quel viaggio di 10 anni fa almeno una cosa me l’aveva insegnata: i rapporti umani.
E’ così che con l’aiuto dei migliori artigiani della zona di Caltagirone abbiamo dato vita a un progetto meraviglioso che ha tutto il sapore e i colori della ceramica siciliana.

Paragrafo 8_ Signore e signori
Siamo davvero liete di presentarvi un nuovo entusiasmante progetto che parte dalla Sicilia, da questa terra ricca di contrasti ma anche di opportunità. Abbiamo deciso di chiamarlo Maremoro perché il nome ricorda il mare che la circonda, e le teste di moro che produciamo con tanta passione. Ed è così che ci siamo ritrovate a passare del tempo nei laboratori di Caltagirone, davanti al calore dei forni, al rumore dei pennelli che decorano e al profumo dei colori che fermano in maniera indelebile un segno sulla materia.
Da oggi non mi troverete solo su Taste of Runway a parlare di cibo e d’amore per la vita, ma anche su Maremoro con tutti i nostri prodotti realizzati a mano.
Vada come deve andare, in ogni caso abbiamo già vinto. Perché il coraggio non ha prezzo e l’aria della Sicilia non assomiglia a quella di altri luoghi. Sa di mare, di sale, di agrumi, di gelsomino. Anche per questo ho preparato delle gustose ricette made in Sicily perfette per la vostra estate.

Alici-alla-menta1

Alici alla menta. RICETTA PER 4 PERSONE

500 g di alici (fresche o sotto sale) + 1 limone + foglie di menta (q.b.) + 2 spicchi d’aglio + olio evo + sale + pepe.

Pulite le alici (eliminate testa, lisca, coda) e lavatele con cura asciugandole poi bene. Oliate una teglia da forno e aggiungete uno stato di alici, menta e aglio tagliato a fettine. Versate un cucchiaio d’olio, sale, pepe e proseguite in questo modo fino a terminare gli ingredienti. Spremete un limone e aggiungetene il succo. Infornate per 30 minuti a 170° C.

RICETTA REALIZZATA PER IL SETTIMANALE CI PIACE CUCINARE

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*