Spettacolare. Non ci sono altre parole.

La designer Sarah Burton sembra essere entrata nella mente di Alexander McQueen e ha portato in passerella forme e volumi che sanno di ultraterreno. L’ispirazione arriva ancora una volta da un mondo onirico, quello sottomarino, ma non è dato sapere a quale pianeta appartenga. Sfilano donne-conchiglie, anemoni dalle corolle variamente dipinte, tessuti che ondeggiano e ripropongono le impalpabili sensazioni della schiuma marina. Una collezione di grande effetto che lascia molto spazio ai toni chiari (lilla, rosa) per poi esplodere in un energico rosso e terminare in un vortice di nero. Un lavoro ammaliante e straordinariamente creativo che merita di essere onorato (praticamente ogni scusa è buona per fare un po’ di festa). Solitamente cosa servite ai vostri ospiti dopo cena? Io ultimamente me la cavo piuttosto bene con questo gioiellino allo champagne, leggermente rosato, facilissimo da fare e così fresco che vi farebbe digerire anche le melanzane fritte di zia Assunta. Dovete solo avere una bottiglia di champagne rosé in casa (e non è poco lo so). A proposito avete mai fatto caso al giro infinito che fanno le bottiglie di vino? Le porti a cena a casa di amici (che non le aprono mai) e te le ritrovi automaticamente (sempre le stesse) in un’altra casa, ad un’altra cena con qualche amico in comune. Chissà perché lo champagne non fa mai il giro dell’oca..

In alternativa: potete usare uno spumante rosé.

 

Ricetta. PER 6 PERSONE

1 Bottiglia di champagne rosé + 100g di zucchero + 1 cucchiaio di succo di lime fresco.

Prendete un pentolino e versate lo zucchero in circa mezzo litro di acqua. Portate ad ebollizione a fuoco medio-alto, mescolando di tanto in tanto fino a che lo zucchero non si è completamente sciolto. Quando il composto inizia a bollire, toglietelo dal fuoco e lasciate raffreddare. Una volta che il composto si è raffreddato completamente, aggiungete lo champagne e il succo di lime. Versate il composto in un contenitore per freezer. Congelate per circa 1 ora poi, con una forchetta, raschiate la granita e mescolatela per rompere i cristalli di ghiaccio che si sono formati. Rimettete la granita in freezer fino a che non assume una consistenza solida, per 8-12 ore, sempre raschiandola e mescolandola di tanto in tanto con una forchetta. Servite un cucchiaio di granita in piccoli bicchierini freddi (o se volete essere chic usate coppe da champagne). Servite subito e vedrete che uno tira l’altro.

Photo Food: Taste of Runway. Photo fashion show: Monica Feudi / Feudiguaineri.com image courtesy of style.com. Model: Sigrid Agren (ELITE).

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*